Accedi al corso

Presentazione

È stato pubblicato il bando rettorale, le domande di ammissione potranno essere presentate con le modalità in esso indicate entro le ore 14.00 del 4 dicembre 2019.

Obiettivi formativi
Il corso è inteso a fornire adeguata formazione giuridica, specializzante e professionalizzante, sia teorica che pratica, ad operatori nell’ambito sportivo.
A tal fine l’attività didattica è equamente ripartita tra lezioni frontali di stampo e livello accademico, esposizioni frontali di impronta più prettamente pratica e testimonianze di operatori, il tutto da parte di soggetti di elevato standing e comprovata esperienza in ciascun settore specifico.
Caratterizzante è poi la previsione di nr. 4 workshops aventi ad oggetto la simulazione di procedure avanti ad organi di giustizia sportiva (commissione disciplinare e collegio arbitrale) nonché la negoziazione e stesura di testi contrattuali, con la presenza anche in tali occasioni di soggetti ivi specificamente operanti, nonché tavole rotonde di apertura e di chiusura, il cui panel è composto da personalità apicali nei settori occupazionali di riferimento, per illustrare e chiarire i successivi sbocchi nei vari settori.

Il corso si presenta al momento come un unicum nel panorama formativo accademico ed ambisce anche a costituire base di partenza per ulteriori eventuali approfondimenti, nel medesimo settore, in Corsi Master di I e II Livello, specie manageriali, esistenti o istituendi.

I settori occupazionali di riferimento risultano essere:
  • Professioni, specie legali, con specifica attinenza all’ambito sportivo (avvocati, praticanti, commercialisti, liberi professionisti o consulenti in genere specializzandi in consulenza, assistenza e rappresentanza di clienti in tale ambito; magistrati ordinari e di giurisdizioni speciali aventi a che fare con casistica sportiva)
  • Operatori giuridici e manager in ambito sportivo (sodalizi ed enti di gestione)
  • Dirigenti e Funzionari di enti istituzionali in ambito sportivo (CONI, Federazioni, Leghe)
  • Dirigenti e Funzionari di enti pubblici con competenze giuridico-sportive (uff. sport/uff. impianti sport. Reg-Prov-Com)
  • Membri di organi di giustizia sportiva (disciplinari, arbitrali e conciliativi)
  • Agenti e procuratori sportivi

Specificamente, quanto alle ultime tre categorie, si evidenzia che:
  • gli enti pubblici stanno sempre più reclutando personale qualificato soprattutto per la gestione dell’impiantistica sportiva o da destinare ad enti gestori di natura mista pubb-priv a ciò demandati;
  • per la nomina a membro degli organi di giustizia sportiva sarà probabilmente richiesto in un futuro ormai molto prossimo un adeguato curriculum formativo, specie giuridico, certificabile;
  • sono in previsione elenchi vincolanti per agenti-procuratori in progressiva espansione dal mero settore calcistico agli altri sport emergenti, con probabile accesso privilegiato per soggetti con adeguata formazione, specie giuridica, certificabile.

Modalità di frequenza
Sono previsti da un minimo di 20 a un massimo di 60 partecipanti.

Il corso si terrà nel periodo dal dal 23 gennaio al 11 giugno 2020, si articola in:
  • 16 lezioni frontali
  • 4 workshops - simulazioni

Le lezioni avranno ad oggetto l’inquadramento e la disamina dei principali argomenti giuridico sportivi (ordinamentali e di area) nonché l’approfondimento delle questioni più rilevanti e della casistica sia ordinaria che endosportiva, il tutto suddiviso in moduli macro-tematici e sottomoduli specifici.

I workshops saranno dedicati alla simulazione di procedure avanti ad organi di giustizia sportiva (1 Commissione disciplinare – 1 Collegio Arbitrale) nonché alla negoziazione e stesura di testi contrattuali, tenuti ciascuno da soggetti operanti professionalmente in tale ambito ai più elevati livelli e quindi nel rispetto dei tecnicismi giuridici specifici. I frequentanti verranno suddivisi opportunamente in gruppi di lavoro per diverse funzioni, anche competitivi tra loro e ciascuno sotto la guida di esperti, a scopo esemplificativo e didattico. In calce descrizione analitica dei relativi moduli didattici (A-B)

A corso concluso, verificata la frequenza, che dovrà essere dell'80% delle ore di lezione (pari a 64 ore), verrà rilasciato dall'Università degli Studi di Milano un Attestato di partecipazione. Il numero massimo di ore di assenza consentite è pari a 16.

Verrà inviata una comunicazione via e-mail agli aventi diritto e sarà pubblicato un avviso sul presente sito, con le modalità di ritiro, quando gli attestati saranno pronti.

Ammissione

È stato pubblicato il bando rettorale, le domande di ammissione potranno essere presentate con le modalità in esso indicate entro le ore 14.00 del 4 dicembre 2019.

Titoli di ammissione
L'ammissione è riservata ai laureati in:

Classi di laurea ex DM 16 marzo 2007
  • L-14 Scienze dei servizi giuridici (ex 02 ed ex 31)
  • L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali (ex 15)
  • L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale (ex 17)

Classi di laurea ex DM 16 marzo 2007
  • LMG/01 Giurisprudenza
  • LM-52 Relazioni internazionali (ex 60/S)
  • LM-56 Scienze dell’economia (ex 64/S)
  • LM-62 Scienze della politica (ex 70/S)
  • LM-67 Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate
  • LM-68 Scienze e tecniche dello sport

Potranno essere ammessi anche laureati e laureati magistrali in altre discipline previa valutazione dei competenti organi del corso.

Domanda di ammissione Anno Accademico 2019/2020
Sono previsti da un minimo di 20 a un massimo di 60 partecipanti.

Le domande di ammissione dovranno essere presentate con le modalità e nei termini indicati nel bando rettorale.

Sarà predisposta una graduatoria di merito che terrà conto, dei titoli, del curriculum vitae et studiorum, del percorso formativo universitario e delle esperienze specifiche nel settore, coloro che non manderanno la documentazione richiesta entro la scadenza prevista dal bando, saranno automaticamente esclusi.
La data della selezione sarà indicata nel bando rettorale.

La graduatoria degli ammessi verrà pubblicata successivamente alla data della selezione.

Calendario

Calendario Didattico Anno Accademico 2019/2020
Il corso si terrà nel periodo dal dal 23 gennaio al 11 giugno 2020.

Sarà strutturato in
  • 64 ore di lezioni frontali (una lezione alla settimana)
  • 4 workshops
per un totale di 80 ore complessive.

Programma

Programma Scientifico Anno Accademico 2019/2020

MODULI LEZIONI FRONTALI

ORDINAMENTO SPORTIVO E SOGGETTI
ORDINAMENTO SPORTIVO NAZIONALE E INTERNAZIONALE. SPORT E UNIONE EUROPEA

  • L’ordinamento sportivo internazionale – il CIO e le ISF
  • Diritto Sportivo e principi europei (Sport e diritti umani nell’ambito della normativa europea)
  • Sport e giurisprudenza comunitaria
  • L'ordinamento sportivo italiano – il CONI, le FSN, le DSA, gli EPS
  • Leghe professionistiche e loro ruolo: rapporti con le Federazioni e governance
  • La Lega Nazionale Dilettanti e le sue attività
  • Due esempi di Federazioni Italiane.

SOCIETÀ - ASSOCIAZIONI - PROCEDURE FALLIMENTARI
  • Società ed Associazioni sportive professionistiche e dilettantistiche
  • Natura e fallimento delle società ed associazioni sportive dilettantistiche
  • Fallimento e titolo sportivo.

CONTRATTI SPORTIVI ED IN AMBITO SPORTIVO
SPONSORIZZAZIONI – MERCHANDISING – PUBBLICITÀ

  • Sponsorizzazione e profili di teoria contrattuale
  • Contratti di sponsorizzazione e diritti d'immagine: prassi contrattuale
  • Sport e pubblicità
  • Marchio e merchandising: indagini e tutela processuale
  • Marchio e merchandising: contraffazione e profili penalistici

DIRITTI TELEVISIVI - DIRITTI DI IMMAGINE
  • Diritti audiovisivi nello sport: inquadramento giuridico generale
  • Il calcio professionistico, l'andamento e la cessione dei diritti audiovisivi (fattispecie contrattuali)
  • Il ruolo delle pay tv
  • Ruolo dell’antitrust nel mercato dei diritti televisivi
  • Sfruttamento economico dei diritti di immagine (esempi di contratto di sfruttamento dei diritti di immagine)
  • Ambush Marketing
  • Patent Box
  • Analisi di casi concreti

L’EVOLUZIONE DEI MEDIA NELLO SPORT
  • Global trends nello sport
  • Il diritto dell’Unione Europea nei media dello sport
  • Piattaforme media: strategie attuali e future del CIO
  • I nuovi media

CONTRATTI SPORTIVI – REGOLAMENTAZIONE
  • Rapporti di lavoro sportivo tra dilettantismo e professionismo: la legge 91/81
  • Negoziazione del contratto collettivo e profili previdenziali
  • Il regolamento FIFA sullo status e il Trasferimento dei calciatori
  • Inquadramento del TAS e la giustizia sportiva internazionale: casi pratici

CONTRATTI SPORTIVI – PROFESSIONISTI
  • Aspetti teorico-pratici del rapporto di lavoro nello sport
  • Accordo collettivo e minimum requirements - UEFA
  • Contrattualistica internazionale, sponsor e conflitti
  • Analisi di un contratto attraverso la redazione delle relative clausole

CONTRATTI SPORTIVI – DILETTANTI
  • Inquadramento e prassi nei contratti dilettantistici
  • Esperienze e problematiche nelle diverse discipline sportive
  • Redazione di un contratto sportivo dilettantistico

CESSIONE CONTRATTI – TRASFERIMENTI - AGENTI– DS
  • Normativa Internazionale: Transfer Rules FIFA
  • Il Direttore Sportivo: ruolo e prospettive
  • Management delle società di calcio: aspetti giuridici
  • Agente e Direttore Sportivo: natura giuridica e rispettivi ruoli
  • L'Agente di Calciatori: attuali regolamenti e recenti sviluppi
  • Redazione dei relativi contratti (cessione, trasferimenti, agenti, ds)

GIUSTIZIA SPORTIVA ED ARBITRATO SPORTIVO
LA GIUSTIZIA SPORTIVA NAZIONALE E LA GIUSTIZIA SPORTIVA INTERNAZIONALE

  • I rapporti tra ordinamenti alla luce dell'elaborazione di dottrina e giurisprudenza
  • La giustizia sportiva: inquadramento generale
  • Giustizia Sportiva e Arbitrato
  • I sistemi ADR nello Sport: l’Arbitrato Sportivo TAS-CAS: struttura e competenze
  • Analisi di casi decisi dal TAS-CAS
  • La giustizia sportiva internazionale.

RESPONSABILITÀ DISCIPLINARE NELLO SPORT
  • Procedimento disciplinare e ruolo del difensore: la prova televisiva – il c.d. patteggiamento
  • Procedimento disciplinare e prova penale: le intercettazioni
  • La Procura Federale: ruolo e problematiche
  • Responsabilità e profili giuridici della L. 231/01 in ambito sportivo
  • Analisi di casi pratici

DOPING E LA TUTELA SANITARIA DEGLI SPORTIVI
  • Il Tribunale Nazionale Antidoping ed il Regolamento Antidoping CONI e la WADA
  • Società sportive e tutela sanitaria: problemi penalistici e casistica
  • Profili penali e disciplinari del fenomeno doping
  • La tutela sanitaria dello sportivo
  • Analisi di casi di violazione della normativa Antidoping


RESPONSABILITA’ CIVILE E PENALE. IMPIANTISTICA E VIOLENZA NEGLI STADI
  • La Responsabilità Civile nello sport: inquadramento
  • La responsabilità di atleti, organizzatori e gestori
  • Inquadramento dogmatico della scriminante sportiva
  • Impiantistica e gestione: gare ed affidamenti
  • Sicurezza negli impianti e profili di responsabilità: gli steward
  • Impianti Sportivi: pianificazione e costruzione
  • I nuovi stadi multifunzionali

LA DEONTOLOGIA E L’ETICA SPORTIVA
  • La deontologia professionale: inquadramento generale
  • Sport e deontologia
  • La deontologia degli avvocati in ambito sportivo
  • Sport, etica e sociologia
  • L’etica sportiva: carta olimpica e fair play

GLI ATLETI DIVERSAMENTE ABILI. LO SPORT FEMMINILE. I MINORI NELLO SPORT. LO SPORT ENTERTEINMENT. GLI SPORT MINORI
  • I disabili nello sport: problematiche giuridiche
  • Le donne e la pratica sportiva
  • I minori e la pratica sportiva
  • Le nuove frontiere dello sport: i Beach Games
  • La disciplina del beach soccer: inquadramento internazionale e nazionale

SPORT E PROFILI FISCALI ED ECONOMICI
  • Trattamento fiscale dei contratti di ingaggio degli atleti e degli intermediari
  • Associazioni sportive e SSD a r.l. - Previdenza e sport
  • Profili fiscali delle associazioni e società sportive professionistiche e dilettantistiche
  • Aspetti di fiscalità internazionale sportiva
  • Analisi dei casi più importanti (calcio e reati fiscali: l’operazione “fuorigioco”, fatturazioni oggettivamente o soggettivamente inesistenti).
  • Financial Fair Play UEFA: creazione, aspetti operativi e bilancistici.


WORKSHOPS – ESERCITAZIONI

PRIMO WORKSHOP: MODELLI CONTRATTUALI
SECONDO WORKSHOP: PROCEDIMENTO DISCIPLINARE/ ORGANIZZAZIONE AMICHEVOLE
TERZO WORKSHOP: PROCEDIMENTO ARBITRALE
QUARTO WORKSHOP: PROCEDIMENTO AVANTI AL TAS-CAS

Docenti

Coordinatore scientifico
Prof. Francesco Delfini
Ordinario di Diritto privato
Dipartimento di Diritto Privato e Storia del Diritto
Università degli Studi di Milano

Docente e incaricato della didattica
Prof. a c. Avv. Fabio Iudica
Università degli Studi di Milano - Bicocca
Curriculum vitae

La docenza, nonché l'assistenza ai workshops, sarà svolta da professori dell'Università di Milano e di altri Atenei Italiani e Stranieri, ovvero da avvocati, giuristi, operatori ed esperti di vertice nelle materie trattate.

Collaboratori
Avv. Edoardo Revello
Avv. Antonio Rocca
Avv.. Lorenzo Tatarella
Avv. Paolo Marsilio
Dott. Marco Tieghi

Immatricolazione

È stato pubblicato il bando rettorale, le domande di ammissione potranno essere presentate con le modalità in esso indicate entro le ore 14.00 del 4 dicembre 2019.

Tempi di Immatricolazione
Gli ammessi al corso sono tenuti ad immatricolarsi, a pena di decadenza, entro 5 giorni lavorativi dalla pubblicazione della graduatoria, con le modalità indicate nel bando rettorale.

Quota di partecipazione
La quota di partecipazione è pari a € 816,00 (comprensivo della quota assicurativa nonché dell'imposta di bollo, pari a € 16,00, prevista dalla legge), da corrispondere, solo in caso di ammissione entro 5 giorni lavorativi dalla pubblicazione della graduatoria con le modalità indicate nel bando rettorale.

Rientrando il corso di perfezionamento nell'attività istituzionale dell'Ateneo il contributo di iscrizione resta al di fuori del campo di applicazione dell'IVA, pertanto non sarà rilasciata fattura.

Il pagamento allegato alla domanda di immatricolazione del Corso di perfezionamento, è a tutti gli effetti una ricevuta ai fini fiscali; in caso di pagamento tramite MAV, fa fede la ricevuta rilaciata dalla banca, è tuttavia possibile richiedere un ulteriore certificato compilando l'apposito modulo e inviandolo al recapito in esso indicato.

Sedi e contatti

Sede di svolgimento
Università degli Studi di Milano
Sede di Via Festa del Perdono 3/7

Come raggiungerci

Dalla Stazione FS Centrale di Milano
  • Prendere la LINEA GIALLA (ossia la LINEA 3) in direzione S. DONATO;
  • le fermate sono: Centrale FS (dove salite); Repubblica; Turati; Montenapoleone; Duomo; Missori;
  • scendere a MISSORI; alla stazione metropolitana seguire le indicazioni per Via Larga;
  • la strada più corta da percorrere è Via Chiaravalle che vi porta proprio di fronte all’Università;
  • non entrate dal portone grande, ma percorrete Via Festa del Perdono fino a trovarvi dinanzi al portone piccolo al n. 3;
Vedi mappa


Dalla Stazione FN “Cadorna” di Milano
  • prendere la LINEA ROSSA (ossia la LINEA 1) in direzione SESTO F.S.;
  • le fermate sono: Cadorna (dove salite), Cairoli, Cordusio, Duomo;
  • scendere a DUOMO;
  • cambiare la linea metropolitana con la LINEA GIALLA e seguire le indicazioni da Piazza Missori, in alternativa si può costeggiare il retro del Duomo dirigendosi verso Piazza Fontana, attraversare Via Larga e percorrere Via Bergamini.

Percorso da Piazza Missori
  • alla stazione metropolitana di Missori seguire le indicazioni per Via Larga;
  • la strada più corta da percorrere è Via Chiaravalle che vi porta proprio di fronte all’Università;
  • non entrate dal portone grande, ma percorrete Via Festa del Perdono fino a trovarvi dinanzi al portone piccolo al n. 3;
Vedi mappa


Percorso da Piazza del Duomo
  • prendere la LINEA ROSSA (ossia la LINEA 1) in direzione SESTO F.S.;
  • le fermate sono: Cadorna (dove salite), Cairoli, Cordusio, Duomo; scendere a DUOMO;
  • costeggiare il retro del Duomo dirigendosi verso Piazza Fontana, attraversare Via Larga e percorrere Via Bergamini.
Vedi mappa


Per informazioni generali sul corso:
corsodirittosportivo@unimi.it

Per il ritiro degli attestati:
Ufficio ritiro attestati dei Corsi post-laurea di Giurisprudenza
Via Festa del Perdono, 7 - 20122 Milano
e-mail: infomaster.giurisprudenza@unimi.it
Orari di apertura:
Solo su appuntamento preso tramite l'apposita procedura

• Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00
• Lunedì, martedì e giovedì dalle 14.00 alle 16.00
Chiuso nei pomeriggi di mercoledì e venerdì

Come raggiungere l'Ufficio ritiro attestati dei Corsi post-laurea di Giurisprudenza

  • Entrate dal portone di Via Festa del Perdono n. 3;
  • percorrete il corridoio davanti a voi, finchè non vi troverete a destra due ascensori e a sinistra le scale;

immagine

  • recatevi al terzo piano;
  • uscendo dall’ascensore andate sempre dritto o salendo dalle scale prendete il corridoio alla vostra sinistra;
  • la Segreteria è dietro all'ultima porta in fondo al corridoio.

immagine